Sei qui: Home CDS - Posizione mani, come tenere Chitarra
Le dita delle mani devono essere il più inarcate possibile, in modo che inavvertitamente non si vada a premere altre corde che guasterebbero la pulizia del suono dell'accordo che andiamo a suonare.

Dovrete trovare poi la migliore posizione per il pollice, in modo che riusciate a fare pressione con le altre dita sui tasti della tastiera.

Inizialmente le dita vi faranno un male insopportabile!

Il primo consiglio è infatti quello di utilizzare una chitarra classica con corde di nylon, oppure una chitarra elettrica (anche senza essere attaccata all'amplificatore, giusto per esercitarsi sulle posizioni degli accordi)
Il suono che uscirà dalla cassa della vostra chitarra sarà grattato, soffocato e tutt'altro che brillante!

Unirete il dolore alle dita con il suono sgradevole che produrrete e nel giro di poco tempo sarete invasi dall'incontrollabile desiderio di afferrare il manico dello strumento per sbriciolare la chitarra contro il primo corpo solido che vi capiti a tiro davanti agli occhi (sentendovi almeno in questo caso un pò Jimi Hendrix).

Non preoccupatevi...
E' NORMALE!!!
Non dico sia normale sbriciolare la chitarra contro il muro, ma sarà normale lo stato d'animo prima descritto...

Comincerete a fare discorsi come:
Tutto ciò ovviamente non è vero, nessuno nasce Finaz, superato l'ostacolino iniziale i progressi saranno esponenziali: certo essere portati può aiutare, ma chiunque, bene o male, impara, e visto che moltissime canzoni (anche belle) sono realizzate con tre accordi, chiunque può impararle e divertirsi a cantarle (bisogna solo volerlo!).

Basta dire che ogni volta che riprenderete in mano la chitarra, gli accordi che provavate il giorno prima verranno meglio.
Non sono luoghi comuni, voi non sarete in grado di giudicarvi, e tenderete a sotto valutarvi. Vi basti sapere che state migliorando, o se non altro vi state facendo i calli alle dita, ed una volta che ci saranno quest'ultimi potrete concentrarvi esclusivamente sul suono senza la deconcentrazione del "dolore" ai polpastrelli.

La mano destra dovrà accarezzare le corde per provocare le vibrazioni che determinano il suono (pennate).

Regolarmente, sopratutto per chi inizia, potrebbe essere molto utile un Plettro.
Il plettro va tenuto tra il pollice e l'indice, come nella foto.

Consigli per gli Acquisti
Cerca su CDS
Condividi su FaceBook


Partner CDS

Acquari Low Cost

Contatti

Per conttatarmi puoi scrivermi qui: andreacatarsi77(chiocciola)gmail.com

Libri consigliati da CDS

© 2005-2014 Copyright Chitarradaspiaggia.com - Assolutamente vietata la riproduzione anche solo parziale dei contenuti del sito se non attraverso esplicito consenso dell'autore