Sei qui: Home CDS - Tastiera e Scale - Scala Pentatonica
La scala pentatonica è stata utilizzata in ogni sua forma, in ogni sua variazione ed in ogni possibile implicazione.

Guarda il video della scala pentatonica di LA minore

A parte la scala naturale di DO, la scala pentatonica è di fondamentale importanza, da essa ha origini il BLUES.

Da ciò possiamo tranquillamente dire che da essa ha origine tutta la musica moderna. Poi è chiaro che di scale ce ne sono un’infinità ed un buon chitarrista non può non avere un solido bagaglio di scale, però cominciamo dall’inizio e non dilunghiamoci oltre.

Innanzi tutto… cos’è una scala? Non è altro che una successione di note suonate una dopo l’altra con uno schema determinato. Non sono successioni casuali.

Le note che noi conosciamo sono: DO_RE_MI_FA_SOL_LA_SI.

Queste note compongono la scala naturale di DO. Dopo il SI troviamo il DO un’ottava sopra quello dell’inizio e la scala ricomincia con le stesse note, sempre un’ottava sopra.

Non è il momento di spiegare le tonalità, vi basti sapere che partendo da una qualsiasi nota della scala, mantenendo uno schema che vedremo in seguito, si ottengono tutte le tonalità possibili.

Tornando alla nostra scala pentatonica, come dice il nome, è composta da 5 note e 5 soltanto. Quella di DO, invece, è composta da 7 più la sua ottava sopra, basta contare le note, mentre la pentatonica ne ha 5.

Quali? Allora, se invece delle note noi mettessimo i numeri avremmo in successione I-II-III-IV-V-VI-VII, la SCALA PENTATONICA è formata da: T 2 3 5 6.

Ho scritto T, perché la prima nota è la Tonica, cioè è quella che da la tonalità a tutta la scala. SOLO in questo caso, cominciando con il DO, abbiamo che le altre note che compongono la scala pentatonica di DO sono: DO_RE_MI_SOL_LA (seguendo lo schema: T 2 3 5 6). Quindi sia il FA che il SI non fanno parte della scala pentatonica di DO.

Ci siete? Niente paura (come cantava Ligabue) ...anche perché per ora nella pratica ciò non vi serve, è solo per fare un po’ di STORIA… (Prima ho scritto in numeri romani… anche qui c’è un motivo… perché essi rappresentano i gradi della scala e si scrivono in numeri romani… I°…II°… III°… ecc…)

Hai dei dubbi? Chiedi sul forum!!!
Consigli per gli Acquisti

Cerca su CDS
Condividi su FaceBook


Partner CDS

Acquari Low Cost

Contatti

Per conttatarmi puoi scrivermi qui: andreacatarsi77(chiocciola)gmail.com


© 2005-2014 Copyright Chitarradaspiaggia.com - Assolutamente vietata la riproduzione anche solo parziale dei contenuti del sito se non attraverso esplicito consenso dell'autore