Sei qui: Home CDS - Basi di teoria musicale - Legature Punto Valore
Prendiamo la canzone "WHEN THE SAINTS GO MARCHING IN".

Ora applichiamoci la RITMICA IN OTTAVI ALTERNATI.

Avremo in tutto 8 pennate: 4 in giu e 4 in su. Fate la prima pennata GIU, la seconda SU, la terza GIU, la quarta SU, la quinta GIU ... E FATE DURARE LA QUINTA PENNATA PER ALTRE TRE PENNATE (=legatura di valore ritmica). La quinta pennata suona e voi la fate prolungare contando, SENZA PLETTRARE SULLE CORDE, LA SESTA, SETTIMA E OTTAVA PENNATA.

Un espediente potrebbe essere quello di FARE LE PENNATE 6, 7, e 8 ...COME PENNATE ALTERNATE IN' ARIA (poco sopra le corde) SENZA TOCCARE LE CORDE. In questo modo manterrete sia la ritmica corretta che il giusto movimento GIU-SU.

Torniamo alla canzone "When the saints go marching in" e infiliamoci questa ritmica (per i principianti capisco che non è facilissimo fare questo e cantare contemporaneamente, ma è solo questione di allenamento...).

Fate le prime 5 pennate sulle corde SENZA CANTARE, poi iniziate a cantare SENZA SUONARE "Oh, when the".

Quando cantate la parola "saints" siete già entrati nella seconda battuta e, di conseguenza, mentre dite la parola "saints" fate, in maniera sincronizzata, le prime due pennate alternate della seconda battuta.
Le tre pennate successive sulle corde verranno eseguite anche queste SENZA CANTARE.

ANCHE SE NON STATE PLETTRANDO SULLE CORDE (BENSI IN' ARIA!!!) ALLE SILLABE " Oh, when the ", per la suddivisione in ottavi AVETE TENUTO INDIRETTAMENTE CONTO DELLE SILLABE. (capirete meglio in seguito quando vi mostrerò la relazione della durata delle pennate con la "velocità battiti per minuto").

LEGARE LE PENNATE significa PROLUNGARE UNA PENNATA DEL VALORE MATEMATICO DELLE PENNATE SUCCESSIVE ("LEGATE") CHE NON SI ESEGUONO SULLE CORDE (bensì in'aria!).

Spesso le parole di una canzone all'inizio non sono PLETTRATE, MA PER LA SUDDIVISIONE CORRETTA DELLE PENNATE, VANNO CONTEGGIATE ANCHE SE NON SI FANNO! E' solo cosi che capirete come potete suddividere ulteriormente gli ottavi in SEDICESIMI SENZA ANDARE FUORI TEMPO.

Vediamo un altro esempio: "LA CANZONE DEL SOLE" (Lucio Battisti - Mogol)

Fate una ritmica in 4/4 e fate tutte pennate ALTERNATE IN OTTAVI.

Fate prima pennata GIU, seconda pennata SU, terza pennata GIU, quarta pennata SU IN' ARIA (NON TOCCATE LE CORDE!), quinta pennata GIU, sesta pennata SU, settima pennata GIU, ottava pennata SU IN' ARIA (NON TOCCATE LE CORDE!).

Avete prima pennata da UN OTTAVO, seconda pennata da un OTTAVO, terza pennata da UN QUARTO (legatura di valore ritmica = pennata da UN OTTAVO SULLE CORDE + PENNATA DA UN OTTAVO IN ARIA), quinta pennata da UN OTTAVO, sesta pennata da UN OTTAVO, settima pennata da UN QUARTO (legatura di valore ritmica = PENNATA DA UN OTTAVO SULLE CORDE + PENNATA DA UN OTTAVO IN ARIA).

Suonando correttamente vi accorgerete che state facendo così:

PRIMA PENNATA, SECONDA PENNATA ("LE"), TERZA PENNATA CHE DURA ANCHE PER LA QUARTA PENNATA CHE FATE IN' ARIA ("BION" + "DE"), QUINTA PENNATA ("TREC"), SESTA PENNATA ("CE"), SETTIMA PENNATA CHE DURA ANCHE PER L'OTTAVA PENNATA CHE FATE IN' ARIA ("GLI_OC" + "CHI_AZ")... e cosi entrate nella seconda battuta.

Come vi avevo detto prima, spesso LA PRIMA PENNATA DA UN OTTAVO VA FATTA PRIMA DELLA PRIMA SILLABA...

Potete divertirvi a fare una battuta in 4/4 con ottavi alternati facendo tutte le legature che volete.
Se per esempio "legate" le prime due pennate (che valgono 1/8 ciascuna) dando una plettrata discendente sulle corde e una plettrata ascendente IN' ARIA, la prima pennata varrà 1/8 + 1/8 = 1/4. Se invece legate, per esempio, terza, quarta e quinta pennata, facendo sulle corde la terza pennata discendente e quarta pennata ascendente IN'ARIA e quinta pennata discendente IN' ARIA, avrete una pennata sulle corde (la terza pennata, appunto) che durerà 1/8 + 1/8 + 1/8 = 3/8. Capito questo meccanismo, potete divertirvi a fare tutte le combinazioni possibili che volete con le legature di ottavi (con i sedicesimi la cosa è del tutto analoga).

Riassumendo, ricordate sempre di fare:

1) SUDDIVISIONE MATEMATICA GIUSTA DEI VALORI DELLE SINGOLE PENNATE (ED EVENTUALI PAUSE AL POSTO DELLE PENNATE, MA CHE DURINO QUANTO LE PENNATE):

per esempio, PENNATA DA 1/4 GIU+ PENNATA1/4 GIU+ PENNATA DA 1/4 GIU+ PENNATA DA 1/4 GIU = 4/4= dura esattamente quanto PENNATA DA 1/8 GIU + PENNATA DA 1/8 SU+ PENNATA DA 1/8 GIU+ PENNATA 1/8 SU+ PENNATA 1/8 GIU+ PENNATA 1/8 SU + PENNATA DA 1/8 GIU + PENNATA DA 1/8 SU = 4/4;

2) SINCRONIZZAZIONE, ANCHE INDIRETTA, TRA PENNATE E, SIA SILLABE CHE SPAZI TRA SILLABE;

3) SAPERE A CHE PUNTO DELLA BATTUTA INIZIARE A SUONARE FACENDO LA PRIMA PENNATA.

Vi accorgerete che, se seguirete queste tre indicazioni, suonerete "A TEMPO" e con una velocità "battiti per minuto" ("b.p.m.") che dipende DALLA VELOCITA' CON CUI CANTATE.

Tre cose IMPORTANTISSIME: se non le tenete presente NON POTRETE SUONARE BENE TUTTE LE CANZONI DI MUSICA LEGGERA.

Spesso molti fanno uno o due o tutti e tre questi errori e suonano FUORI TEMPO.
Vi spiego perchè a molti "non tornano" le pennate.

1) PRIMO PUNTO IMPORTANTISSIMO.

Prendiamo la canzone "Laura non c'è".

E' in 4/4. Quindi noi suoneremo SUDDIVIDENDO LA BATTUTA ESATTAMENTE IN 8 PENNATE ALTERNATE DA 1/8 CIASCUNA.

Nek fa cosi. (lasciamo perdere l'intro e andiamo al sodo). Nek canta "Lau-ra-non-c'è" poi smette di cantare e si sente solo suonare. Poi riprende a cantare "èan-da-ta-via", poi smette di cantare e si sente solo la chitarra.

In pratica succede questo:

"Lau" - "ra" - "non" - "c'è" - pennata da 1/8 GIU - pennata da 1/8 SU - pennata da 1/8 GIU - pennata da 1/8 SU - pennata da 1/8 GIU ("èan") - pennata da 1/8 SU ("da") - pennata da 1/8 GIU ("ta") - pennata da 1/8 SU ("via") - pennata da 1/8 GIU - pennata da 1/8 SU - pennata sa 1/8 GIU - pennata da 1/8 SU e poi continua con la voce e chitarra insieme.

Se state suonando correttamente, vi accorgerete che STATE PLETTRANDO IN RAPPORTO ALLA VELOCITA' CON CUI CANTATE. E la velocità con cui cantate è in relazione alla velocità con cui SCANDITE LE SILLABE INIZIALI "LAU"-"RA"-"NON"-"C'E'".

Avete appena visto che, anche se prima avete cantato "Lau"-"ra"-"non"-"c'è" senza suonare, in realtà, NELLE PRIME QUATTRO PENNATE CHE AVETE FATTO MENTRE NON CANTAVATE, AVETE, I-N-D-I-R-E-T-T-A-M-E-N-T-E, TENUTO IN CONSIDERAZIONE LA SUDDIVISIONE METRICA DELLE SILLABE ("Lau"-"ra"-"non"-"c'è").

Quindi, anche dove la chitarra prolunga il suono (LEGATURA DI VALORE---> VEDI CIO CHE HO SCRITTO MOLTO PRIMA) o dove si fa una o più pause, SI TENGONO SEMPRE IN CONSIDERAZIONE GLI OTTAVI. E PER STABILIRE LA DURATA IN SECONDI DEGLI OTTAVI (1 secondo, due secondi, tre secondi...) = LA VELOCITA' DEGLI OTTAVI, SI FA LA SUDDIVISIONE DELLE SILLABE. Sono le sillabe che ci fanno capire QUANTI SECONDI DURA UNA PENNATA DA 1/8!

Per saperlo esattamente, guardate un buon libro originale DI MUSICA LEGGERA (per l'HEAVY METAL è molto diverso il libro: ci sono le intavolature oltrechè gli accordi power chords).

Ci trovate IL TESTO, GLI ACCORDI SOPRA IL TESTO, E... IL PENTAGRAMMA.
Questo pentagramma contiene le note della melodia della canzone ed è scritta appositamente per essere cantata o suonata con il pianoforte.

Tuttavia, se avete capito ciò che cercai di scrivere MOLTISSIME RIGHE FA, saprete che anche noi possiamo suonare quelle note, una ad una, con la chitarra, leggendo solo il pentagramma, senza l'intavolatura, ESATTAMENTE COME FANNO I CHITARRISTI CLASSICI! Comunque, a noi che ci interessa (per ora) solo la ritmica e non la melodia, serve solo ricordare che quelle note ci permettono DI CAPIRE QUANTI SECONDI FARE DURARE ESATTAMENTE OGNUNA DELLE PENNATE DA UN OTTAVO (CHE DEVONO ESSERE TRA LORO LUNGHE TUTTE UGUALI) .

Attenzione però a NON SEGUIRE LA DURATA DELLE NOTE DELLA MELODIA FACENDO LA CHITARRA D'ACCOMPAGNAMENTO! (A noi interessano solo GLI OTTAVI!)

Altrimenti sapete cosa succede? Voi PLETTRERETE SOLO DOVE CI SONO LE NOTE DELLA MELODIA (CHE COINCIDONO CON LE SILLABE) MA NON SUONERETE PIU DOVE IL CANTANTE STA' ZITTO (POICHE', LOGICAMENTE, NON CI SONO PIU' LE NOTE DELLA MELODIA SE IL CANTANTE NON CANTA!)

A questo punto ritorniamo un attimo a "Fra Martino".

Potete fare o una pennata ad ogni sillaba, o due pennate per sillaba, o quattro pennate per sillaba (PERCHE' E' IN 4/4: RILEGGETEVI CIO' CHE HO SCRITTO MOLTO PRIMA SU "FRA MARTINO" E "LA CANZONE DEL SOLE"). Se fate UNA pennata per sillaba, questa avrà valore 1/4 (infatti farete 4 pennate dentro alla battuta), se fate DUE pennate per sillaba, queste avranno CIASCUNA valore 1/8 (infatti farete 8 pennate dentro alla battuta), se fate QUATTRO pennate per sillaba, CIASCUNA AVRA' VALORE 1/16 (infatti farete 16 pennate dentro alla battuta).

2) SECONDO PUNTO IMPORTANTISSIMO.

Come ho scritto molto prima, spesso le canzoni, hanno la prima sillaba che NON COINCIDE CON LA PRIMA PENNATA DA UN OTTAVO, BENSI' CON LA SECONDA PENNATA DA UN OTTAVO O ADDIRITTURA CON LA TERZA PENNATA DA UN OTTAVO.

Per esempio "La canzone del sole", abbiamo visto (rileggete ciò che ho scritto molto tempo prima) CORRISPONDERE LA PRIMA SILABA "Le" CON LA SECONDA PENNATA DA 1/8 ASCENDENTE. Quindi, in questo caso, iniziava la chitarra con la prima pennata SENZA VOCE, e la seconda pennata alla prima sillaba "Le". ("Le bionde trecce, gli occhi azzurri e poi.....")

QUINDI FATE ATTENZIONE A QUALE PENNATA PARTIRE CON LA VOCE: domandatevi: la prima sillaba coincide con la prima pennata da 1/8? coincide con la seconda pennata da 1/8? coincide con la terza pennata da 1/8? coincide con la quarta pennata da 1/8? CON CHE PENNATA COINCIDE??

3) TERZO PUNTO IMPORTANTISSIMO.

Noi fin'ora abbiamo considerato solo il tempo 4/4. Abbiamo fatto 8 pennate alternate da 1/8 l'una. Ma esistono altri 3 tempi FONDAMENTALI nella musica leggera.

Abbiamo i tempi:

4/4; 3/4=6/8; 12/8 (detto " quattro-quarti-terzinato "); 9/8 (detto " tre-ottavi-terzinato ").

Spiegato il 4/4, vediamo adesso il 3/4. Il tempo 3/4 in una battuta si fa semplicemente togliendo 1/4 finale. Spesso, anzichè fare solo tre pennate (da 1/4 l'una) in una battuta, è più bello sentire 6 pennate da 1/8 l'una, cioè pennata da 1/8 GIU+ pennata da 1/8 SU + pennata da 1/8 GIU + pennata da 1/8 SU+ pennata da 1/8 GIU + pennata da 1/8 SU = 6/8 = 3/4.

Il tempo 12/8 è un tempo 4/4 particolare. Nel tempo 4/4 suddividevamo ogni pennata da 1/4 DISCENDENTE in 2 pennate da 1/8 l'una ALTERNATE (=SU E GIU). Bene: nel tempo 12/8 non faremo piu DUE pennate AD OGNI QUARTO, BENSI 3! TRE PENNATE AD OGNI QUARTO! In tutto avremo 12 pennate in una battuta LUNGHE TUTTE UGUALI. (3 pennate X 4 = 12 pennate).

Il tempo 9/8 è un tempo 3/4 terzinato perchè è come il 12/8 (quattro-quarti-terzinato), MA SENZA L'ULTIMO QUARTO TERZINATO (12/8 - 3/8 = 9/8 ).

AL POSTO DI OGNI PENNATA DA 1/4 DISCENDENTE, FAREMO 3 PENNATE ALTERNATE.

In tutto avremo 9 pennate in una battuta LUNGHE TUTTE UGUALI. (3 pennate X 3 = 9 pennate).

E' DI FONDAMENTALE IMPORTANZA CAPIRE SE' IL TEMPO DI UN BRANO E' IN 4/4, 3/4, 12/8 O 9/8, ALTRIMENTI SUONERETE FUORI TEMPO.

Hai dei dubbi? chiedi sul forum CDS!!!

Approfondimenti Teorici Chitarra Ritmica
Capire, leggere e scrivere la tablatura
Capire i Tempi musicali
Suonare in Quarti e Ottavi
Suonare in Sedicesimi
Le pause in musica
Scala valore Intensità pennate
Armonizzazioni Ritmiche Chitarra
Chitarra ritmica polifomnica
Parzializzazione degli accordi
Dinamica Intensità Plettrate
Suddivisione Ritmica di una battuta
Imparare Ritmo Stoppato
Suonare in Trentaduesimi
Tempi musicali più importanti
Cos'è il Rhythm Riff ?
Cos'è un Arpeggio
Ritmica polifonica Accordi Completi

Cerca su CDS
Condividi su FaceBook


Partner CDS

Acquari Low Cost
Consigli per investire

Contatti

Per conttatarmi puoi scrivermi qui: andreacatarsi77(chiocciola)gmail.com

Vetrina CDS

© 2005-2014 Copyright Chitarradaspiaggia.com - Assolutamente vietata la riproduzione anche solo parziale dei contenuti del sito se non attraverso esplicito consenso dell'autore