La Riforma della Scuola Media Italiana secondo Guituccio

La sezione che non può mancare in ogni forum che si rispetti. La musica è tutto per noi, ma a volte capita che parliamo d'altro. In questa sezione potete parlare di tutto ciò non abbia attinenza con la musica...

La Riforma della Scuola Media Italiana secondo Guituccio

Messaggiodi Guit'EmAll

In questo Forum ci sono moltissimi giovani che tutt'ora frequentano la scuola e persone più grandicelle che hanno terminato gli studi. La mia domanda è molto semplice: secondo voi, non sarebbe una proposta intelligente se venissero diminuite le ore dedicate all'insegnamento di materie come Letteratura e Poesia per lasciare spazio a corsi, gestiti da personale altamente qualificato e specializzato, come Medici e Istruttori di varie discipline, che sono più di vitale importanza per un giovane, nel senso letterale del termine? Non pensate che la Scuola dovrebbe insegnare ad un ragazzo come affrontare la vita in situazioni gravi?



Autodifesa: Karate -----> soprattutto per le ragazze

Nuoto

Pronto Soccorso

Metodologie di sopravvivenza in condizioni critiche

Educazione sessuale e prevenzione delle malattie a trasmissione sessuale

Educazione Civica: studio della Legge e studio del Codice della Strada




Io metterei anche Inglese e Informatica come materie obbligatorie.



&^^%



P.S.: ve lo dico perchè se sapeste quello che ho sentito dire da alcuni ragazzi, vi sganascereste dalle risate, sebbene la cosa in sè sia tutt'altro che comica.
Guit'EmAll
Musicista Provolone
Musicista Provolone
 
Messaggi: 10366
Località: VI PIACEREBBE SAPERLO, EH??? :D


Re: La Riforma della Scuola Media Italiana secondo Guituccio

Messaggiodi Mauro80

E' una proposta intelligente, ma credo che in parte le cose che proponi siano già in corso d'opera (ovviamente molto dipende se le scuole sono elementari, medie inferiori o superiori e soprattutto dal circolo didattico più� meno aperto a nuove proposte).

Lingua straniera ed informatica, ad esempio, sono materie già �cluse (ed attive) sin dai programmi delle scuole elementari; lo saranno ancora di più o� che ci apprestiamo a vivere il governo Berlusconi, che nella scuola si identifica nelle famose "tre i" (impresa, inglese, informatica).

Autodifesa e nuoto si possono attuare come progetti proposti da società es�rne (e che possono essere accolte o meno dai vari circoli didattici, questo dipende molto dalle disponibilità eco�miche perchè di s�ito le attività in qu�tione non sono gratis) per le elementari; come materie extracurricolari (quelle del pomeriggio, per intenderci) alle medie; alle superiori, spetta tutto ai programmi che il prof. decide di seguire... io e la mia classe in IV superiore abbiamo fatto due mesi in piscina insieme ad un'altra classe, grazie alla lungimiranza ed intelligenza del nostro prof, per esempio.

Educazione stradale, che tu ci creda o no, sarebbe parte del programma di educazione fisica alle medie ed alle superiori... io l'anno scorso ho preso parte ad un progetto molto bello proposto dall'associazione in cui lavoro, rivolto ai bimbi delle elementari, che prevedeva l'educazione stradale applicata a giochi in movimento... davvero divertente e formativo!

Educazione civica farebbe invece parte del programma di storia (uso sempre il condizionale perchè molto �pende dai prof che ti trovi davanti...).

Educazione sessuale, alle medie, è compres�(sempre a livello di programmi, ma è uno degl�argomenti che i prof sacrificano più spesso) n� programma di scienze; alle superiori, di solito si fanno incontri extracurricolari con persone che lavorano nei consultori (incontri abbastanza ridicoli per la verità).

Stando �quello che so, invece, una cosa che manca è l'insegname�o del primo soccorso, del BLS e di ciò che tu defin�ci "metodologie di sopravvivenza in condizioni critiche"... sicuramente argomenti interessanti e di fondamentale importanza.


Alla fine, molte delle cose che proponi sarebbero previste dai programmi delle varie materie... poi è una scelta de�prof approfondire tali argomenti oppure concentrarsi su altri... e come al solito le ore a disposizione sono sempre molto limitate per poter fare tutto in maniera quantomeno decente.

La mia conclusione, quindi, è che siano l'in�lligenza e la lungimiranza dei prof a dover fare la differenza; purtroppo, ciò è difficile sia�e�le condizioni lavorative che questi ultimi si trovano ad affrontare, sia (molto spesso, purtroppo) per poca professionalità da parte degli es�nenti della categoria di cui faccio parte
Mauro80
Musicista guru
Musicista guru
 
Messaggi: 7933
Località: TO

Re: La Riforma della Scuola Media Italiana secondo Guituccio

Messaggiodi Guit'EmAll

Mauro, se ti candidi come Ministro dell' Istruzione, hai già il mio voto. &;; &;; &;;



8_)
Guit'EmAll
Musicista Provolone
Musicista Provolone
 
Messaggi: 10366
Località: VI PIACEREBBE SAPERLO, EH??? :D

Re: La Riforma della Scuola Media Italiana secondo Guituccio

Messaggiodi Mauro80

Gracias! 8_)

...ma mi sa che sarebbe più on onere che un onore... la lascio volentieri ad altri questa grana... :-DD

EDIT comunque interessa anche a me vedere che ne pensano gli studenti di queste idee ;)
Mauro80
Musicista guru
Musicista guru
 
Messaggi: 7933
Località: TO

Re: La Riforma della Scuola Media Italiana secondo Guituccio

Messaggiodi 'Beck'

sono totalmente d'accordo con voi. frequento il 4o liceo scientifico, e da 4 anni non ho ancora capito perchè faccio più ore di italiano e latino di quante ne faccio di matematica e fisica. è assurdo, a me la letteratura non mi servirà a nulla in futuro, a meno che non voglio laurearmi in lettere, con la quale laurea poi non posso fare altro che l'insegnante di italiano, il che riduce il tutto ad un circolo vizioso. posso capire che al classico si fanno molte più ore di italiano e latino che di matematica e fisica, e ci mancherebbe, quella scuola è specializzata soprattutto su quello, ma nel liceo scientifico? a me che cacchio mi servono a fare 7 ore di italiano e latino rispetto alle 6 di mate e fisica? a nulla, sono in un liceo scientifico, fatemi studiare più roba di materie scientifiche rispetto a quelle letterarie. oppure l'inglese: a che cavolo mi serve studiare la letteratura inglese? cribbio, fammi vedere film in inglese così da allenare l'orecchio alla velocità con cui parlano gli anglosassoni, e non farmi studiare la vita di samuel pepys o john milton: chi cacchio se frega di quello che hanno fatto? insegnami cose che mi servono nella vita, non cose inutili, cribbio...
La chitarra è una persona che esprime il proprio temperamento attraverso le sue 6 corde...
'Beck'
Musicista neonato
Musicista neonato
 
Messaggi: 153
Località: San Cipriano d'Aversa (CE)

Re: La Riforma della Scuola Media Italiana secondo Guituccio

Messaggiodi Zarty

Come non essere daccordo... se c'è la poesia, la letteratura, l'artistica.... perchè cavolo alle superiori manca la Musica!??!

E' forse un'arte meno nobile delle altre? Non credo proprio :-B
Strumentazione:
-Ibanez JS1200
-Epiphone Blues Custom 30
-Altre cosette ;)
Zarty
Musicista in gamba
Musicista in gamba
 
Messaggi: 644
Località: Vicino a Udine

Re: La Riforma della Scuola Media Italiana secondo Guituccio

Messaggiodi stupidocane

Mauro80 ha scritto:Garcias! 8_)


e Sancho Panza... :-DD :-) :-) :-) :-DD

schersi a parte... tutte buone proposte, ma bisognerebbe prima trovare il posto nell'arco della giornata di sQuola. La riforma dovrebbe essere molto più radicale, mettendo da parte tutto l'insegnamento prettamente nozionistico in atto nel nostro paese a tutto vantaggio di lezioni pratiche o ad indirizzi.
Per chiarezza, intendo che ad ogni passaggio di livello (elementare, medie, superiori e univertità) si ricomincia sempre daccapo. Con la storia, con la geografia, con la matematica ecc ecc... Se invece il percorso didattico fosse strutturato un maniera di creare un continuum tra i vari livelli di scuola dell'obbligo, allora si che ci potrebbero stare "materie" complementari come l'autodifesa, il corso di sopravvivenza e quant'altro. Ad oggi gli studenti hanno già carichi di studio impressionanti ed aggiungere altre cose ruberebbe di fatto il loro tempo libero...
Ultima modifica di stupidocane su , modificato 1 volte in totale.
il destino è contro di noi...
quasi quasi mi dispiace per lui
Consigli per acquistare la custodia della chitarra
stupidocane
Musicista affermato
Musicista affermato
 
Messaggi: 875

Re: La Riforma della Scuola Media Italiana secondo Guituccio

Messaggiodi Mauro80

stupidocane ha scritto:
Mauro80 ha scritto:Garcias! 8_)


e Sancho Panza... :-DD :-) :-) :-) :-DD


e pure Zorro $_° $_° $_° $_° $_° $_°

Modifico, non si può vedere 'sta cosa... ho una certa reputazione io! :--G
Mauro80
Musicista guru
Musicista guru
 
Messaggi: 7933
Località: TO

Re: La Riforma della Scuola Media Italiana secondo Guituccio

Messaggiodi Guit'EmAll

stupidocane ha scritto: schersi a parte... tutte buone proposte, ma bisognerebbe prima trovare il posto nell'arco della giornata di sQuola.


Il tempo si trova diminuendo il numero di ore dedicate a certe materie a vantaggio di altre materie.

Il numero di ore è costante, ciò che cambia è la distribuzione delle ore a materia e l'inserimento di corsi decisamente più utili in campo pratico per un giovane.



stupidocane ha scritto: Ad oggi gli studenti hanno già ca�chi di studio impressionanti ed aggiungere altre cose ruberebbe di fatto il loro tempo libero...


Leggi sopra. Non cambierebbe il numero di ore di insegnamento, cambierebbe proprio l'insegnamento sia in termini quantitativi (numero di ore a materia) che qualitativi (tipi di materie insegnate).



stupidocane ha scritto: La riforma dovrebbe essere molto più radicale, mettendo da parte tutto l'insegnamento prettamente nozionistico in atto nel nostro paese a tutto vantaggio di lezioni pratiche o ad indirizzi.


Non necessariamente. L'insegnamento nozionistico è importante, ma deve essere affiancato ad un tipo di insegnamento più utile in campo pratico, considerate le necessità primarie di un/a ragazzo/a.



stupidocane ha scritto: Per chiarezza, intendo che ad ogni passaggio di livello (elementare, medie, superiori e univertità) si ricomincia sempre daccapo. Con la storia, con la geografia, con la matematica ecc ecc... Se invece il percorso didattico fosse strutturato un maniera di creare un continuum tra i vari livelli di scuola dell'obbligo, allora si che ci potrebbero stare "materie" complementari come l'autodifesa, il corso di sopravvivenza e quant'altro.


Non sono d'accordo. Con la crescita dell'individuo il cervello può sostenere studi progressivamente più approfonditi. Non puoi pretendere che un bambino apprenda certi schemi mentali quando è ancora troppo giovane. Le basi di ogni materia ritenuta fondamentale devono essere riprese alle elementari, alle medie e alle superiori, perchè le basi devono essere rafforzate da uno studio che sia progressivamente sempre più completo e approfondito, non possono essere date per "scontate". Ti faccio un esempio. Prendiamo Biologia. Se alle elementari viene trattato l'argomento "cellula", sicuramente questo argomento non verrà mai e poi mai spiegato come viene ripreso e trattato alle superiori. In caso contrario, prova a spiegare il Ciclo degli acidi tricarbossilici ad un bambino di sei anni.



Il cambiamento deve essere radicale, ma deve riguardare sia IL TIPO di materie da insegnare, sia IL NUMERO DI ORE da attribuire a materia.



&^^%
Guit'EmAll
Musicista Provolone
Musicista Provolone
 
Messaggi: 10366
Località: VI PIACEREBBE SAPERLO, EH??? :D

Re: La Riforma della Scuola Media Italiana secondo Guituccio

Messaggiodi stupidocane

Guit, come al solito capisci solo ciò che vuoi capire... chi ha mai detto di insegnare biologia ad un bimbo di sei anni? Di solito a quell'età s'impara a scrivere ed a leggere. Per contro, dato che in quegli anni si sviluppa anche la dialettica, l'inglese sarebbe un'ottima materia da studiare di pari passo con l'italiano. Se il bimbo di cui sopra lo impara alle elementari, alle medie è inutile ritornare a "the pen is on the table". Si va avanti con le prime letture in lingua originale. Alle superiori si affronterà l'aspetto commerciale e/o storia dell'inghilterra o scrittori inglesi ed americani. All'università si faranno lezioni in lingua inglese.

Per quanto riguarda il resto, hai quotato tutto ciò che ho scritto dicendo in pratica le stesse cose. Non ho scritto da nessuna parte che bisogna aumentare le ore di permanenza a sQuola. Ho detto solo che ad oggi, con l'odierno sistema scolastico, di conseguenza i programmi di studio, difficilmente si riuscirebbe a trovare posto a materie come quelle che hai proposto. Da questo ecco la mia esternazione riguardo ad una più profonda riforma della sQuola, ove auspico un miglioramento nell'insegnamento delle varie discipline (comprese quelle da te proposte) unito ad una maggiore attenzione all'applicazione pratica nella vita di tutti i giorni. Cosa possibile solo con un alleggerimento dei programmi delle materie oggi presenti.
Altrimenti, già il fatto di diminuire le ore da dedicare alle altre materie accorcerebbe, o quantomeno comprimerebbe, tutti i programmi di studio da affrontare nell'arco dell'anno scolastico. Con la conseguenza di dover fare più velocemente le lezioni per finire il programma (odierno) in tempo utile.
Tieni a mente poi, sempre dovuto all'ordinamento scolastico vigente, che tutte le materie oramai necessitano di verifiche e che senza una riforma radicale, lo studente si troverebbe a dover affrontare più materie di quelle che ha, aumentando la mole di "compiti a casa" e le ore di studio, togliendone, di fatto, al tempo libero.
Per quanto riguarda l'insegnamento nozionistico dimmi tu che utilità può avere riempire gli studenti di nozioni che sentono, appuntano e dimenticano dopo che è passata l'interrogazione.
Per il resto pace fratello... 8_)
il destino è contro di noi...
quasi quasi mi dispiace per lui
Consigli per acquistare la custodia della chitarra
stupidocane
Musicista affermato
Musicista affermato
 
Messaggi: 875

Re: La Riforma della Scuola Media Italiana secondo Guituccio

Messaggiodi Guit'EmAll

stupidocane ha scritto: Guit, come al solito capisci solo ciò che vuoi capire...


Io non faccio che analizzare ciò che scrivi. Se tu pensi una cosa ma poi ne scrivi un'altra, è un altro discorso.



stupidocane ha scritto: chi ha mai detto di insegnare biologia ad un bimbo di sei anni? Di solito a quell'età s'impara a scrivere ed a leggere.


Tu avevi scritto:

stupidocane ha scritto: Per chiarezza, intendo che ad ogni passaggio di livello (elementare, medie, superiori e univertità) si ricomincia sempre daccapo. Con la storia, con la geografia, con la matematica ecc ecc... Se invece il percorso didattico fosse strutturato un maniera di creare un continuum tra i vari livelli di scuola dell'obbligo, allora si che ci potrebbero stare "materie" complementari come l'autodifesa, il corso di sopravvivenza e quant'altro.


ed io ti ho fatto un esempio per dimostrarti che se alle elementari viene trattato un argomento, questo argomento non deve essere necessariamente accantonato solo perchè "già studiato". Il motivo sta nel fatto che il livello di complessità con cui viene spiegato varia in base alla scuola elementare, media o superiore.



stupidocane ha scritto: Per contro, dato che in quegli anni si sviluppa anche la dialettica, l'inglese sarebbe un'ottima materia da studiare di pari passo con l'italiano.


Guit'EmAll ha scritto: Io metterei anche Inglese e Informatica come materie obbligatorie.


Questo l'avevo già scritto io. Cos'hai aggiunto di nuovo?



stupidocane ha scritto: Se il bimbo di cui sopra lo impara alle elementari, alle medie è inutile ritornare a "the pen is on the table". Si va avanti con le prime letture in lingua originale. Alle superiori si affronterà l'aspetto commerciale e/o storia dell'inghilterra o scrittori inglesi ed americani. All'università si faranno lezioni in lingua inglese.


No, è proprio qui che divergono i punti di vista. Tu dai per "acquisite" delle nozioni che non solo non è detto che lo siano, ma che oltretutto devono essere approfondite in base alle capacità e all'età dello studente. Se tu vai in un'Università di Lingue e chiedi ad uno studente come funziona il corso di Inglese, questo ti risponderà che anche all'Università vengono ripresi dei concetti di base come la Grammatica, prima di passare ad argomenti più complessi. Guarda che è giusto che sia così.

Alle elementari, alle medie e alle superiori devono essere ripresi gli argomenti che sono alla base di ogni materia, solo che saranno via via spiegati in maniera più completa e approfondita. Se tu fossi Ministro dell'Istruzione e facessi insegnare alle superiori nel corso di Inglese solo:

stupidocane ha scritto: Alle superiori si affronterà l'aspetto commerciale e/o storia dell'inghilterra o scrittori inglesi ed americani.


dammi retta che se c'è già tanta ignoranza ORA che vengono ripresi e rispiegati almeno TRE VOLTE (alle scuole elementari, poi alle scuole medie e di nuovo alle scuole superiori) dei concetti, il livello culturale che si avrebbe come conseguenza sarebbe drasticamente abbassato. Anche se tu sei alle superiori è giusto e UTILE che vengano ripresi i concetti di base prima di passare a studiare argomenti più complessi. Potrai capire le cose complesse in maniera sempre più approfondita in base a quanto sei padrone dei concetti di base. Se ti viene spiegata una sola volta, ed è alle elementari "la cellulina" o "la grammatica", alle superiori poi non capirai un accidenti di Biologia o di Inglese.

Guarda questa era la tua versione:

stupidocane ha scritto: Per chiarezza, intendo che ad ogni passaggio di livello (elementare, medie, superiori e univertità) si ricomincia sempre daccapo. Con la storia, con la geografia, con la matematica ecc ecc... Se invece il percorso didattico fosse strutturato un maniera di creare un continuum tra i vari livelli di scuola dell'obbligo, allora si che ci potrebbero stare "materie" complementari come l'autodifesa, il corso di sopravvivenza e quant'altro.




stupidocane ha scritto: Per quanto riguarda il resto, hai quotato tutto ciò che ho scritto dicendo in pratica le stesse cose.


No, ti sbagli. Tu puoi AVERE PENSATO cose simili a ciò che ho scritto io, ma CIO' CHE HAI SCRITTO tu fino a quel punto era diverso.



stupidocane ha scritto: Non ho scritto da nessuna parte che bisogna aumentare le ore di permanenza a sQuola.


Leggi ciò che hai scritto:

stupidocane ha scritto: Ad oggi gli studenti hanno già carichi di studio impressionanti ed aggiungere altre cose ruberebbe di fatto il loro tempo libero...


Non ti riferivi vero al fatto che tu avessi creduto che volessi aumentare il numero di ore di scuola?

No, dico bene?

Sai perchè te lo chiedo? Perchè io intendevo non aumentare il numero di ore di lezione, ma di dividere diversamente le ore da concedere a materia.

E infatti, leggi sotto cosa poi hai scritto:

stupidocane ha scritto: Ho detto solo che ad oggi, con l'odierno sistema scolastico, di conseguenza i programmi di studio, difficilmente si riuscirebbe a trovare posto a materie come quelle che hai proposto.


sottolineo:

stupidocane ha scritto: difficilmente si riuscirebbe a trovare posto a materie come quelle che hai proposto.


Quindi vedi è come dicevo io: tu lo avevi interpretato come un problema di tempo. Ma ciò che intendevo io era una diversa distribuzione delle ore da attribuire a materia.

In caso contrario sei stato NON CHIARO perchè non hai specificato IL MOTIVO.

Ti faccio un esempio. Mettiamo che in un liceo scientifico ci siano 7 ore a settimana per Lettere. Se anzichè farne 7 se ne facessero 6, in quell'ora di differenza si potrebbe fare un Corso di Sessuologia che farebbe scoprire a certe quindicenni che lavarsi l'inguine dopo un rapporto sessuale con la coca cola non è una metodica anticoncezionale, e che con un bacio non si resta incinte.

Facciamo un pò di conti: erano 7 ore di insegnamento prima, sono 7 ore di insegnamento ora.

Di conseguenza non ho rubato tempo libero ai ragazzi:

stupidocane ha scritto: aggiungere altre cose ruberebbe di fatto il loro tempo libero...


anzi, quasi quasi ho fatto loro un favore per "divertirsi" in maniera più responsabile.



stupidocane ha scritto: Da questo ecco la mia esternazione riguardo ad una più profonda riforma della sQuola, ove auspico un miglioramento nell'insegnamento delle varie discipline (comprese quelle da te proposte) unito ad una maggiore attenzione all'applicazione pratica nella vita di tutti i giorni. Cosa possibile solo con un alleggerimento dei programmi delle materie oggi presenti.


Su questo concordiamo. Ma vedi, non basta diminuire le ore, bisogna riconsiderare gli argomenti VERAMENTE IMPORTANTI E UTILI da spiegare in quelle ore.



stupidocane ha scritto: Altrimenti, già il fatto di diminuire le ore da dedicare alle altre materie accorcerebbe, o quantomeno comprimerebbe, tutti i programmi di studio da affrontare nell'arco dell'anno scolastico. Con la conseguenza di dover fare più velocemente le lezioni per finire il programma (odierno) in tempo utile.


Infatti io con il termine "Riforma" intendevo proprio diminuire le ore a certe materie E RICONSIDERARE GLI ARGOMENTI da spiegare in ogni materia. Sarebbe sciocco volere farci entrare a tutti i costi un programma con lo stesso numero di argomenti affrontati fino ad oggi in minore tempo. Pensiamo piuttosto a RISELEZIONARE gli argomenti da insegnare.



stupidocane ha scritto: Tieni a mente poi, sempre dovuto all'ordinamento scolastico vigente, che tutte le materie oramai necessitano di verifiche e che senza una riforma radicale, lo studente si troverebbe a dover affrontare più materie di quelle che ha, aumentando la mole di "compiti a casa" e le ore di studio, togliendone, di fatto, al tempo libero.


Le materie che integrerei io sarebbero PIU' UTILI di tante cose che vengono spiegate a Scuola. Perchè se ti dimentichi una poesia di Leopardi, poco male. Ma se non sai che la coca cola non funzionerà mai e poi mai come valido anticoncezionale....

auguri ai figli maschi.......



stupidocane ha scritto: Per quanto riguarda l'insegnamento nozionistico dimmi tu che utilità può avere riempire gli studenti di nozioni che sentono, appuntano e dimenticano dopo che è passata l'interrogazione.
Per il resto pace fratello... 8_)


Un pò di cultura non fa mai male: se tu vuoi entrare in un corso universitario a numero chiuso, ne hai bisogno.

Esiste proprio la sezione "cultura generale" negli esami di ammissione.

Come ho già scritto, però, questo insegnamento che ha poche applicazioni in campo pratico, deve essere affiancato ad un insegnamento più funzionale sia per il mondo universitario, sia per il mondo del lavoro, sia per affrontare meglio situazioni difficili della vita.



Pace fratello.... 8_)
Guit'EmAll
Musicista Provolone
Musicista Provolone
 
Messaggi: 10366
Località: VI PIACEREBBE SAPERLO, EH??? :D

Re: La Riforma della Scuola Media Italiana secondo Guituccio

Messaggiodi stupidocane

uff, Guit, che ppalle... see see, hai ragione tu, come la solito.
Non ho il tempo nè la voglia di leggere tutto il tuo sproloquio.
Probabilmente stamattina hai fatto colazione a pane e fastidio. Buon pro ti faccia.

PEACE!
il destino è contro di noi...
quasi quasi mi dispiace per lui
Consigli per acquistare la custodia della chitarra
stupidocane
Musicista affermato
Musicista affermato
 
Messaggi: 875



Torna a Ditutto - Per chiacchierare a vanvera


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti