Come si improvvisa?

In questa sezione potete spiegare le vostre difficoltà e chiedere consigli sia tecnici che teorici in generale (non legati ad una canzone in particolare). Oppure proporre esercizi e lezioni per migliorare alla chitarra elettrica, acustica o classica...

Come si improvvisa?

Messaggiodi Super Fender

Come dicevo suono da poco la chitarra e volevo sapere le basi per imparare ad improvvisare


Super Fender
 
Messaggi: 48


Messaggiodi stadius1960

se per "improvvisare" intendi degli assolo, la base è la conoscenza delle scale. Nella home di questa sezione trovi vari post sull'argomento. Comincia a leggerli.

http://chitarradaspiaggia.com/forum/vie ... php?t=1190

http://chitarradaspiaggia.com/forum/viewtopic.php?t=54

http://chitarradaspiaggia.com/forum/vie ... php?t=2402


La vita è come uno specchio: se tu le sorridi, lei ti sorride.

Consiglio amplificatore chitarra
stadius1960
 
Messaggi: 2531
Località: Piacenza

Messaggiodi Super Fender

Grazie


Super Fender
 
Messaggi: 48

Messaggiodi Henryx

Posso dire una cosa? Senza polemica eh, ma soltanto in quanto credo di avere esperienza di didattica e penso che sia giusto fare presente sta cosa.

Non trovo corretto saltare i passaggi e i gradini dell'apprendimento.
Mi spiego meglio.
Per me imparare a suonare uno strumento è qualcosa di molto lungo, che richiede tempo, pazienza, dedizione, costanza, ecc.
Ma fondamentalmente il problema è il tempo, perchè ci vogliono anni prima di poter avere un bagaglio tecnico-teorico e soprattutto una confidenza con il proprio strumento che permettano di SAPER suonare!
In questo caso SAPER suonare non vuol dire che si sa fare tutto sullo strumento ma che si sa cosa si sta facendo, che si sa fare bene quello che si conosce e soprattutto che si abbia una certa esperienza con la musica.

Detto questo, sconsiglio l'amico dal voler cominciare ad approfondire l'aspetto dell'improvvisazione. Questa richiede ottime conoscenze tecniche e teorico-armoniche che non credo uno possa possedere se non prima di alcuni anni di studio.

E' un consiglio per tutti, non cercate di superare i vostri limiti, cercate di imparare le cose per gradi, di non avere lacune e di studiare il più possibile in maniera organica e completa.
Come dicono gli inglesi: "take your time", prendetevi tutto il vostro tempo, quello necessario ad assimilare le cose studiate.


In SHRED we TRUST
Henryx
 
Messaggi: 865
Località: Udine

Messaggiodi dav88

Henryx ha scritto:Posso dire una cosa? Senza polemica eh, ma soltanto in quanto credo di avere esperienza di didattica e penso che sia giusto fare presente sta cosa.

Non trovo corretto saltare i passaggi e i gradini dell'apprendimento.
Mi spiego meglio.
Per me imparare a suonare uno strumento è qualcosa di molto lungo, che richiede tempo, pazienza, dedizione, costanza, ecc.
Ma fondamentalmente il problema è il tempo, perchè ci vogliono anni prima di poter avere un bagaglio tecnico-teorico e soprattutto una confidenza con il proprio strumento che permettano di SAPER suonare!
In questo caso SAPER suonare non vuol dire che si sa fare tutto sullo strumento ma che si sa cosa si sta facendo, che si sa fare bene quello che si conosce e soprattutto che si abbia una certa esperienza con la musica.

Detto questo, sconsiglio l'amico dal voler cominciare ad approfondire l'aspetto dell'improvvisazione. Questa richiede ottime conoscenze tecniche e teorico-armoniche che non credo uno possa possedere se non prima di alcuni anni di studio.

E' un consiglio per tutti, non cercate di superare i vostri limiti, cercate di imparare le cose per gradi, di non avere lacune e di studiare il più possibile in maniera organica e completa.
Come dicono gli inglesi: "take your time", prendetevi tutto il vostro tempo, quello necessario ad assimilare le cose studiate.


parole sante! Henryx, sei ufficialmente il mio mentore :shock:


dav88
 
Messaggi: 460

Messaggiodi stadius1960

Henryx ha scritto:Posso dire una cosa? Senza polemica eh, ma soltanto in quanto credo di avere esperienza di didattica e penso che sia giusto fare presente sta cosa.

Non trovo corretto saltare i passaggi e i gradini dell'apprendimento.
Mi spiego meglio.
Per me imparare a suonare uno strumento è qualcosa di molto lungo, che richiede tempo, pazienza, dedizione, costanza, ecc.
Ma fondamentalmente il problema è il tempo, perchè ci vogliono anni prima di poter avere un bagaglio tecnico-teorico e soprattutto una confidenza con il proprio strumento che permettano di SAPER suonare!
In questo caso SAPER suonare non vuol dire che si sa fare tutto sullo strumento ma che si sa cosa si sta facendo, che si sa fare bene quello che si conosce e soprattutto che si abbia una certa esperienza con la musica.

Detto questo, sconsiglio l'amico dal voler cominciare ad approfondire l'aspetto dell'improvvisazione. Questa richiede ottime conoscenze tecniche e teorico-armoniche che non credo uno possa possedere se non prima di alcuni anni di studio.

E' un consiglio per tutti, non cercate di superare i vostri limiti, cercate di imparare le cose per gradi, di non avere lacune e di studiare il più possibile in maniera organica e completa.
Come dicono gli inglesi: "take your time", prendetevi tutto il vostro tempo, quello necessario ad assimilare le cose studiate.


Concordo con te. Ma dato che credo che conoscere le scale e la tastiera della chitarra non faccia male, mi sono permesso di indicargli dove leggere qualcosa per cominciare


La vita è come uno specchio: se tu le sorridi, lei ti sorride.

Consiglio amplificatore chitarra
stadius1960
 
Messaggi: 2531
Località: Piacenza

Messaggiodi Dufresne

si giustissimo henrix... sono perfettamente d'accordo :-)

ogni cosa a suo tempo... le acrobazie si fanno solo dopo aver imparato a controllare bene il mezzo :-)


Dufresne
 
Messaggi: 6149

Messaggiodi wladdo75

A livello didattico, gli esrcizi e le nozioni base postate
da Stadius sono corrette!! :x :x grande Mod !!
...poi che da lì, Superfender possa arrivare ad improvvissare....,
sono d'accordo con Henryx....take yor time è il messaggio giusto!!!

Inutile correre quando si sta imparando a camminare!!! :wink:


Consiglio chitarra elettrica + Amplificatore

Ho suonato 2 anni al conservatorio... ma non mi hanno mai aperto!!
wladdo75
 
Messaggi: 5830
Località: TORINO

Messaggiodi =Arma=

vi straquoto tutti...be io ci ho provato a imparare a improvvisare e mi sono reso conto ke dopo 2mesi è impossibile...e a poco a poco cerco di migliorare di pari passo con tutte le altre cose...avete tutti ragione ci vuole calma e il giusto tempo :wink:


=Arma=
 
Messaggi: 364

Messaggiodi Henryx

E' un discorso che vale per tutti a prescindere dalla capacità, dal talento e dal caso specifico.

Per farvi un esempio, sento molti ragazzini qua dalle mie parti che sweepano davvero alla grande, ma che quando si tratta di fare un bending degno del suo nome non c'è verso, stonati, senza controllo sul vibrato, senza precisione sul timing, ecc.
E non sono errori che fanno solo gli autodidatti, anzi molti di quelli che ho sentito andavano a lezione da gente molto brava a suonare, ma probabilmente pessima nell'insegnare.
Un maestro deve pensare prima che ai soldi della sua parcella ad insegnare l'amore e la dedizione verso la musica e lo strumento, e quindi saper anche dire di no all'allievo che gli chiede magari la plettrata alternata alla Gilbert, quando magari non sa fare un assolo blues lento.

Io credo che per improvvisare bisogna intanto avere un buona capacità tecnica, in modo tale che il cervello non è affaticato dalla concentrazione sull'esecuzione meccanica, una buona conoscenza teorico-armonica che dia consistenza nella scelta del fraseggio e molta cultura musicale (ascoltare tanta, tanta, tantissima musica di ogni tipo è la regola principale per qualsiasi buon musicista).
Tutto ciò purtroppo si sviluppa soltanto dopo tanti anni sullo strumento, tirando giù dai dischi, costruendosi un vocabolario personale e conoscendo i propri limiti.


In SHRED we TRUST
Henryx
 
Messaggi: 865
Località: Udine

Messaggiodi Dufresne

Henryx ha scritto:E' un discorso che vale per tutti a prescindere dalla capacità, dal talento e dal caso specifico.

Per farvi un esempio, sento molti ragazzini qua dalle mie parti che sweepano davvero alla grande, ma che quando si tratta di fare un bending degno del suo nome non c'è verso, stonati, senza controllo sul vibrato, senza precisione sul timing, ecc.
E non sono errori che fanno solo gli autodidatti, anzi molti di quelli che ho sentito andavano a lezione da gente molto brava a suonare, ma probabilmente pessima nell'insegnare.
Un maestro deve pensare prima che ai soldi della sua parcella ad insegnare l'amore e la dedizione verso la musica e lo strumento, e quindi saper anche dire di no all'allievo che gli chiede magari la plettrata alternata alla Gilbert, quando magari non sa fare un assolo blues lento.

Io credo che per improvvisare bisogna intanto avere un buona capacità tecnica, in modo tale che il cervello non è affaticato dalla concentrazione sull'esecuzione meccanica, una buona conoscenza teorico-armonica che dia consistenza nella scelta del fraseggio e molta cultura musicale (ascoltare tanta, tanta, tantissima musica di ogni tipo è la regola principale per qualsiasi buon musicista).
Tutto ciò purtroppo si sviluppa soltanto dopo tanti anni sullo strumento, tirando giù dai dischi, costruendosi un vocabolario personale e conoscendo i propri limiti.


vabbè Super Fender ne è uscito cmq un bel topic :shock:


Dufresne
 
Messaggi: 6149

Re: Come si improvvisa?

Messaggiodi SkogFrost

Super Fender ha scritto:Come dicevo suono da poco la chitarra e volevo sapere le basi per imparare ad improvvisare


Beh..comincia prima a imparare le scale e a prendere un po di dimistichezza..comincia con le pentatoniche,poi le modali principalmente..comincia con l'imparare qualche arpeggio,quelli di settima minore (che uso spesso io) quelli di settima maggiore,i dominanti e quelli senza le settime (le triadi).Poi l'improvvisazione è una cosa che si acquista negli anni.Con l'esperienza e con la creazione di fraseggi tuoi o fraseggi che senti da altri chitarristi.Ma ora mi sa che è un po prestino per improvvisare,impara prima le basi.Quando è il caso di suonare un arpeggio e che tipo di arpeggio.Sapere certe scale quando suonano bene e quando alcuni gradi di esse suonano meno bene.Sentire la base e capirne la tonalità e che tipo di scale applicarci.Nel giro di un po di tempo imparerai e poi più si va avanti più si cresce.Attualmente io improvviso spesso per esercitarmi (cosa da sempre consigliatami dal mio maestro) certo,riesco a improvvisare ma il cammino è lungo per tutti :wink:


Avatar utente
SkogFrost
 
Messaggi: 18

Messaggiodi daddy103

Henryx ha scritto:Posso dire una cosa? Senza polemica eh, ma soltanto in quanto credo di avere esperienza di didattica e penso che sia giusto fare presente sta cosa.

Non trovo corretto saltare i passaggi e i gradini dell'apprendimento.
Mi spiego meglio.
Per me imparare a suonare uno strumento è qualcosa di molto lungo, che richiede tempo, pazienza, dedizione, costanza, ecc.
Ma fondamentalmente il problema è il tempo, perchè ci vogliono anni prima di poter avere un bagaglio tecnico-teorico e soprattutto una confidenza con il proprio strumento che permettano di SAPER suonare!
In questo caso SAPER suonare non vuol dire che si sa fare tutto sullo strumento ma che si sa cosa si sta facendo, che si sa fare bene quello che si conosce e soprattutto che si abbia una certa esperienza con la musica.

Detto questo, sconsiglio l'amico dal voler cominciare ad approfondire l'aspetto dell'improvvisazione. Questa richiede ottime conoscenze tecniche e teorico-armoniche che non credo uno possa possedere se non prima di alcuni anni di studio.

E' un consiglio per tutti, non cercate di superare i vostri limiti, cercate di imparare le cose per gradi, di non avere lacune e di studiare il più possibile in maniera organica e completa.
Come dicono gli inglesi: "take your time", prendetevi tutto il vostro tempo, quello necessario ad assimilare le cose studiate.


Sono assolutamente d'accordo con Henryx. Per imparare a suonare decentemente uno strumento bisogna salire scalino dopo scalino... sciogliere le dita... imparare ad usare il barrè... primi accordi maggioi e minori... prime canzoncine da spiaggia... primi arpeggi... ecc... ecc...

Comunque, per cominciare a improvvisare qualcosa è assolutamente necessaria la conoscenza delle scale... e per ogni scala cominciare a studiare le "crescenti" e le "decrescenti".
Questo per evitare di danneggiare definitivamente le orecchie vostre e di chi vi ascolta, cadendo in errori... anche banali.

:wink: :wink: :wink: :wink: :wink:


daddy103 - La musica è un'arte. E io... sono un artista!!!
daddy103
 
Messaggi: 196
Località: ITALIA - Sicilia

Messaggiodi Henryx

Non è vero che devi conoscere per forza le scale.
Piuttosto devi conoscere le note che stanno bene in quel momento, e non è detto che facciano parte della tonalità d'impianto, ecc.
Per questo dico che non basta soltanto lo studio, ma anche l'esperienza e l'ascolto intenso di tanta musica.


In SHRED we TRUST
Henryx
 
Messaggi: 865
Località: Udine

Messaggiodi wordT

mi trovo daccordo...conosco tt le scale maggiori minori e pentatoniche...sn migliorato molto sulla velocità...sulla pulizia del tocco e nell esecuzione di alcune tecniche...ma ancora nn improvviso fraseggi molto belli...anzi a volte nn mi piacciono x niente...altre volte invece mi sembrano perfetti...è anche qstn d tempo....


QUANDO SONO SULLE NUVOLE...
LO SAI A VOLTE SI...MI SENTO UN PO' INSTABILE...
PERO' E' UN GRAN BEL FILM!!!!!! spegnimi...
wordT
 
Messaggi: 622

Prossimo


Torna a Lezioni Esercizi e suggerimenti tecnici chitarra


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti