Capire la tonalità della propria voce esperti e principianti

In questa sezione potete spiegare le vostre difficoltà e chiedere consigli sia tecnici che teorici in generale (non legati ad una canzone in particolare). Oppure proporre esercizi e lezioni per migliorare alla chitarra elettrica, acustica o classica...

Capire la tonalità della propria voce esperti e principianti

Messaggiodi spiderman84

come faccio a capire qual è la giusta tonalità della mia voce in modo da poter suonare le canzoni e riuscire a cantarle bene?

Inoltre volevo acquistare un metodo per imparare a cantare, questo come vi sembra?
Libera la TUA voce!
me ne consigliate altri?

grazie a chi mi aiuta


spiderman84
 
Messaggi: 57


Capire la tonalità della propria voce esperti e principianti

Messaggiodi andrechallant



''Parlare di musica è come ballare di architettura.'' [F.Zappa]

Liuteria costruire da soli la chitarra, tutte le discussioni rilevanti
andrechallant
 
Messaggi: 2004
Località: Torino

Re: capire la tonalità della propria voce,per esperti e non

Messaggiodi valerio_vanni

spiderman84 ha scritto:come faccio a capire qual è la giusta tonalità della mia voce in modo da poter suonare le canzoni e riuscire a cantarle bene?


Premesso che la sezione giusta sarebbe "Cantare e suonare", non ha senso di parlare di "Tonalità" della voce.

La voce non è come un'armonica diatonica a bocca che può suonare solo in una determinata tonalità; è invece uno strumento continuo, più continuo di uno strumento cromatico.

Non c'è la voce che canta in Do e quella che canta in Mi.

Per la voce si parla di estensione: c'è un range di note (da nota x a nota y) che si riescono a emettere, e bisogna vedere se le note della canzone in questione rientra in questo range.

In subordine bisogna vedere in che maniera ci rientra, se in maniera centrale, spostata verso l'alto o verso il basso.

Un metodo molto semplice è provare le singole canzoni: se si fa fatica sulla parte alta è il caso di abbassare la canzone, se si fa fatica sulla parte bassa è il caso di alzarla. Idem se il risultato non è quello sperato a livello stilistico.


valerio_vanni
 
Messaggi: 675

Messaggiodi andrechallant

posso chiederti solo cosa significa ''a livello stilistico''?


''Parlare di musica è come ballare di architettura.'' [F.Zappa]

Liuteria costruire da soli la chitarra, tutte le discussioni rilevanti
andrechallant
 
Messaggi: 2004
Località: Torino

Messaggiodi valerio_vanni

andrechallant ha scritto:posso chiederti solo cosa significa ''a livello stilistico''?


Nello scegliere la tonalità di una canzone c'è, in prima battuta, da considerare le limitazioni fisiologiche. Queste sono stringenti: se delle note non si riescono a emettere perché troppo alte o troppo basse non c'è niente da fare [1], la canzone in quella tonalità non va bene.

In seconda battuta c'è da considerare che la voce non è tutta uguale all'interno dell'estensione: la zona che si sta usando (bassi estremi - bassi - mediobassi - medi - medioalti - acuti - acuti estremi [2]) ha un effetto nel risultato.

La stessa frase, cantata nel fondo della voce genera un effetto diverso da quello che genera se cantata nella vetta. Cosa si vuole comunucare con quella frase, esattamente? E' un grido di rabbia? Un sussurro intimo da cantare nell'orecchio?

Tra le tonalità possibili per la voce c'è da scegliere, in base al taglio che si vuole dare alla canzone rispetto alla voce: un taglio spostato verso l'acuto? Verso il grave? Verso la zona centrale?

Per "livello stlistico" intendo questo tipo di scelte.

In canzoni abbastanza larghe di estensione c'è poco spazio per giocare (es. il repertorio di Baglioni), in canzoni strette (es. il repertorio di De Andrè) ce n'è di più.

[1] C'è la possiblità che la limitazione sia tecnica anziché fisiologica, ma è un discorso a parte: all'interno di questo ragionamento consideriamo la voce nel suo stato attuale.

[2] Tanto per fare un esempio: si può considerare suddivisioni più piccole o più grandi.


valerio_vanni
 
Messaggi: 675

Messaggiodi SoundOfDreams

Però è vero che si ha una tonalità in cui viene più naturale cantare.. (nel mio caso mi) ma questa è una questione di "ignoranza" perchè nn avendo studiato o fatto esercizi non uso bene la voce


SoundOfDreams
 
Messaggi: 12638
Località: Villa Literno (Caserta)

Messaggiodi valerio_vanni

SoundOfDreams ha scritto:Però è vero che si ha una tonalità in cui viene più naturale cantare.. (nel mio caso mi) ma questa è una questione di "ignoranza" perchè nn avendo studiato o fatto esercizi non uso bene la voce


Mi piacerebbe capire meglio questa cosa che dici... di solito si ha un'estensione in cui viene più naturale cantare, e in questa estensione possono stare canzoni scritte in tante tonalità.

La tonalità non dice né quanto è ampia una linea vocale né su quali note si colloca. Una canzone in Do può essere più alta di una in Re, dipende da quali note usa di una scala (nonché su quali ottave).

Ci saranno *alcune* canzoni che canti in Mi, perché la tonalità di Mi in quelle specifiche canzoni implica una certa estensione in cui ti trovi comoda.


valerio_vanni
 
Messaggi: 675

Messaggiodi SoundOfDreams

"di solito si ha un'estensione in cui viene più naturale cantare, e in questa estensione possono stare canzoni scritte in tante tonalità."




eh.. io questo ho detto,infatti tutti i cantanti se ci fai caso cantano spesso e volentieri canzoni nella stessa tonalità..vedi elton john


SoundOfDreams
 
Messaggi: 12638
Località: Villa Literno (Caserta)

Messaggiodi valerio_vanni

SoundOfDreams ha scritto:"di solito si ha un'estensione in cui viene più naturale cantare, e in questa estensione possono stare canzoni scritte in tante tonalità."

eh.. io questo ho detto,infatti tutti i cantanti se ci fai caso cantano spesso e volentieri canzoni nella stessa tonalità..vedi elton john


No, tu hai detto che c'è una tonalità in cui è naturale cantare. E' questo che io contesto.

Estensione non equivale a tonalità.

In generale, un'estensione non implica una tonalità specifica e una tonalità non indica un'estensione specifica.

Mettiti in questa situazione: c'è da cantare una canzone a te sconosciuta, tu devi solo cantarla e altri la suonano. Gli diresti "Fatela in Mi, che è la tonalità in cui canto meglio"?

Che estensione indica una tonalità di Re? Una canzone in tonalità di Mi è più bassa di un'altra canzone in tonalità di Fa?

Guardando la cosa dal lato opposto:
Che tonalità indica un'estensione che va dal Do2 al Re4?

Le domande appena fatte non hanno risposta perché si parla di due cose differenti: la tonalità indica un insieme di accordi, l'estensione un range di note.

Elton John non è un cantante, è un cantautore. Interviene quindi anche il discorso strumentale: uno strumentista ha, a seconda degli strumenti, accordi con cui è più familiare.
Nella chitarra è molto più evidente che nel piano, per il discorso delle corde libere o barrate.

Sia Guccini che Dalla hanno scritto un po' di roba in Do, ma questo non ci dà informazioni sull'estensione delle loro canzoni.

Ligabue ama parecchio il giro di Sol, ma questo che informazioni ci dà sulla sua estensione?

La voce da questo punto di vista è agli antipodi rispetto alla chitarra, per una questione di continuitià: nota ad esempio il fatto che una trasposizione di mezzo tono sulla chitarra cambia bruscamente sonorità, sulla voce è appena percettibile.


valerio_vanni
 
Messaggi: 675

Messaggiodi SoundOfDreams

"Mettiti in questa situazione: c'è da cantare una canzone a te sconosciuta, tu devi solo cantarla e altri la suonano. Gli diresti "Fatela in Mi, che è la tonalità in cui canto meglio"?"


Mi è capitato di farlo sinceramente agli inizi.E la canzone veniva meglio.
Solo recentemente ho imparato ad usare meglio la voce.. cmq mi sono spiegata male.. io sò gnorante su quest'argomento che ce volete fa..


SoundOfDreams
 
Messaggi: 12638
Località: Villa Literno (Caserta)

Messaggiodi spiderman84

io non ho capito nulla nel senso che so spostare la tonalita della canzone ma come faccio a capire con quale mi trovo meglio?ci sarà un valido sistema


spiderman84
 
Messaggi: 57

Messaggiodi SoundOfDreams

spiderman84 ha scritto:io non ho capito nulla nel senso che so spostare la tonalita della canzone ma come faccio a capire con quale mi trovo meglio?
Bhè.. lo capisci quando riesci a cantare bene in quella tonalità..


SoundOfDreams
 
Messaggi: 12638
Località: Villa Literno (Caserta)

Messaggiodi stadius1960

SoundOfDreams ha scritto:"Mettiti in questa situazione: c'è da cantare una canzone a te sconosciuta, tu devi solo cantarla e altri la suonano. Gli diresti "Fatela in Mi, che è la tonalità in cui canto meglio"?"


Mi è capitato di farlo sinceramente agli inizi.E la canzone veniva meglio.
Solo recentemente ho imparato ad usare meglio la voce.. cmq mi sono spiegata male.. io sò gnorante su quest'argomento che ce volete fa..


Sono d'accordo con Sound. Se io quella canzone in MI non riesco a farla, perchè poi mi sale troppo e non ci arrivo con la voce o mi scende troppo in basso, se vogliono che la canti per forza devo farla suonare in una tonalità più adatta alla mia voce.
Ed è anche vero che, bene o male, uno ha una tonalità più consona alla sua voce. Io , p.es, suono la stragrande maggioranza delle mie canzoni in Do o in SOl, perchè qualunque sia l'estensione della canzone, riesco a tenerla. Poi mi capita anche di riuscire a mantenere la tonalità originale, a suonarla e cantarla in Re o in Fa, o in altre tonalità, ma non così spesso.
Evidentemente le due tonalità citate sono in molti casi più cnsone all'estensione vocale che ho io.


La vita è come uno specchio: se tu le sorridi, lei ti sorride.

Consiglio amplificatore chitarra
stadius1960
 
Messaggi: 2531
Località: Piacenza

Messaggiodi valerio_vanni

spiderman84 ha scritto:io non ho capito nulla nel senso che so spostare la tonalita della canzone ma come faccio a capire con quale mi trovo meglio?ci sarà un valido sistema


Non senti cambiare niente nella tua voce in tonalità differenti?


valerio_vanni
 
Messaggi: 675

Messaggiodi valerio_vanni

stadius1960 ha scritto:Ed è anche vero che, bene o male, uno ha una tonalità più consona alla sua voce. Io , p.es, suono la stragrande maggioranza delle mie canzoni in Do o in SOl, perchè qualunque sia l'estensione della canzone, riesco a tenerla.

Questo "a prescindere dall'estensione" non è possibile.
La voce non considera i giri di accordi, fa una nota alla volta e quindi considera solo l'estensione.
Pur rimanendo in un giro armonico, la melodia può essere larga un'ottava come due o più.
Una melodia, senza cambiare gli accordi, quindi rimanendo nella stessa tonalità, può girare su terze differenti se non su ottave: come puoi tenerla a prescindere?

stadius1960 ha scritto:Evidentemente le due tonalità citate sono in molti casi più cnsone all'estensione vocale che ho io.


Io continuo a sostenere che quello che dite tu e Sound non ha senso: una tonalità non indica un'estensione e un'estensione non indica una tonalità.


valerio_vanni
 
Messaggi: 675

Prossimo


Torna a Lezioni Esercizi e suggerimenti tecnici chitarra


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti