Sei qui: Home CDS - Tastiera e Scale - Schemi diteggiatura scale

Prima abbiamo visto questo esempio di Scala Maggiore di Do.

---------------------------------5---7---8---7---5-----------------------------------

--------------------------5---6---8-------------8---6---5----------------------------

--------------------5---7---------------------------------7---5------------------

-------5---7---9--------------------------------------------------9---7---5------

--5---7---8------------------------------------------------------------8---7---5-------

-8------------------------------------------------------------------------------8-------

I tasti diteggiati sulla tastiera appartengono ad uno schema ben preciso.

I NUMERI CHE LEGGERETE SOTTO LA SCRITTA "DITEGGIATURA", RAPPRESENTANO LE DITA DELLA MANO SINISTRA, NON I TASTI DELLA TASTIERA DELLA CHITARRA. IL NUMERO COMPRESO ALL'INTERNO DELLE PARENTESI RAPPRESENTA LA "TONICA". LE "DITEGGIATURE" SIMBOLEGGIANO PORZIONI DI MANICO FORMATE AL MASSIMO O DA 4 O DA 5 TASTI PER CORDA.

1 = dito indice sinistro

2 = dito medio sinistro

3 = dito anulare sinistro

4 = dito mignolo sinistro

!--------1--------!----------------!--------3--------!-------(4)-------!----------------!

!--------1--------!-------2-------!------------------!--------4--------!----------------!

!-------(1)-------!----------------!--------3--------!------------------!----------------!

!--------1--------!----------------!--------3--------!------------------!-------4-------!

!--------1--------!----------------!--------3--------!--------4--------!----------------!

!------------------!----------------!------------------!------(4)-------!----------------!

Sappiamo che la nota "Do" si trova sulla sesta corda all'ottavo tasto. Siccome la nota "Do" è la nota "Tonica" (" T ") della Scala che stiamo eseguendo, faremo coincidere la Tonica con la nota prodotta diteggiando la sesta corda all'ottavo tasto.

Diteggiamo quindi con il dito mignolo sinistro ("4") la sesta corda all'ottavo tasto e la plettriamo producendo la nota "Do", poi diteggiamo con il dito indice sinistro ("1") la quinta corda al quinto tasto e la plettriamo producendo la nota "Re", poi diteggiamo con il dito anulare sinistro ("3") la quinta corda al settimo tasto e la plettriamo producendo la nota "Mi", poi diteggiamo con il dito mignolo sinistro ("4") la quinta corda all'ottavo tasto e la plettriamo producendo la nota "Fa", poi diteggiamo con il dito indice sinistro ("1") la quarta corda al quinto tasto e la plettriamo producendo la nota "Sol", poi diteggiamo con il dito anulare sinistro ("3") la quarta corda al settimo tasto e la plettriamo producendo la nota "La", poi diteggiamo con il dito mignolo sinistro ("4") la quarta corda al nono tasto e la plettriamo producendo la nota "Si", poi diteggiamo con il dito indice sinistro ("3") la terza corda al quinto tasto e la plettriamo producendo la nota "Do" (QUI SI TROVA LA NOTA TONICA "DO" UN'OTTAVA ESATTA SOPRA LA NOTA TONICA "DO" CHE AVEVAMO OTTENUTO DITEGGIANDO LA SESTA CORDA ALL'OTTAVO TASTO), poi diteggiamo con il dito anulare sinistro ("3") la terza corda al settimo tasto e la plettriamo producendo la nota "Re", poi diteggiamo con il dito indice sinistro ("1") la seconda corda al quinto tasto e la plettriamo producendo la nota "Mi", poi diteggiamo con il dito medio sinistro ("2") la seconda corda al sesto tasto e la plettriamo producendo la nota "Fa", poi diteggiamo con il dito mignolo sinistro ("4") la seconda corda all'ottavo tasto e la plettriamo producendo la nota "Sol", poi diteggiamo con il dito indice sinistro ("1") la prima corda al quinto tasto e la plettriamo producendo la nota "La", poi diteggiamo con il dito medio sinistro ("3") la prima corda al settimo tasto e la plettriamo producendo la nota "Si", poi diteggiamo con il dito mignolo sinistro ("4") la prima corda all'ottavo tasto e la plettriamo producendo la nota "Do" (QUI SI TROVA LA NOTA TONICA "DO" DUE OTTAVE ESATTE SOPRA LA NOTA TONICA "DO" CHE AVEVAMO OTTENUTO DITEGGIANDO LA SESTA CORDA ALL'OTTAVO TASTO).

In pratica la direzione da seguire è questa:

Se vogliamo fare una Scala ASCENDENTE dobbiamo diteggiare spostandoci lungo la sesta corda da sinistra verso destra, poi sulla quinta corda da sinistra verso destra, poi sulla quarta corda da sinistra verso destra, poi sulla terza corda da sinistra verso destra, poi sulla seconda corda da sinistra verso destra, poi sulla prima corda da sinistra verso destra.

Se vogliamo fare una Scala DISCENDENTE dobbiamo diteggiare spostandoci lungo la prima corda da destra verso sinistra, poi sulla seconda corda da destra verso sinistra, poi sulla terza corda da destra verso sinistra, poi sulla quarta corda da destra verso sinistra, poi sulla quinta corda da destra verso sinistra, poi sulla sesta corda da destra verso sinistra.

IN OGNI DITEGGITURA CI DEVE ESSERE UN'ESTENSIONE MASSIMA DI 4 O 5 TASTI PER OGNI CORDA COMPRESI I TASTI INTERMEDI CHE NON VENGONO SUONATI.

Vediamo adesso i Modelli della "Scala Maggiore":

DITEGGIATURA 1:

!--------1--------!----------------!--------3--------!-------(4)-------!----------------!

!--------1--------!-------2-------!------------------!--------4--------!----------------!

!-------(1)-------!----------------!--------3--------!------------------!----------------!

!--------1--------!----------------!--------3--------!------------------!-------4-------!

!--------1--------!----------------!--------3--------!--------4--------!----------------!

!--------1--------!----------------!--------3--------!-------(4)-------!----------------!

DITEGGIATURA 2:

!--------1--------!------(2)------!----------------!--------4---------!----------------!

!------------------!-------2-------!----------------!--------4---------!----------------!

!--------1--------!----------------!-------3-------!--------4---------!----------------!

!--------1--------!----------------!-------3-------!-------(4)--------!----------------!

!--------1--------!-------2-------!----------------!--------4---------!----------------!

!--------1--------!------(2)------!----------------!--------4---------!----------------!

DITEGGIATURA 3:

!--------1--------!-------2-------!----------------!-------4---------!----------------!

!--------1--------!------(2)------!----------------!-------4---------!----------------!

!--------1--------!----------------!-------3-------!------------------!----------------!

!--------1--------!----------------!-------3-------!-------4---------!----------------!

!--------1--------!----------------!-------3-------!------(4)--------!----------------!

!--------1--------!-------2-------!----------------!-------4---------!----------------!

Già da queste tre diteggiature è possibile capire il meccanismo con cui si formano le Scale.

Vi faccio un esempio:

Mettiamo che io voglia suonare la "Scala Maggiore di Do". Per prima cosa scrivo la sequenza di intervalli delle note che formano la Scala e mi ricavo le note a livello teorico. Poi vado a cercare le note ottenute sulla tastiera della chitarra.

Queste sono tutte le note della "Scala Maggiore di Do": Do, Re, Mi, Fa, Sol, La, Si.

E queste sono le note della Scala sulla tastiera della chitarra:

numeri dei tasti (dove ci sono i "pallini" della tastiera della chitarra come punto di riferimento):

Note scale

CLICCA PER INGRANDIRE L'IMMAGINE

Queste sono le note della "Scala Maggiore di Do". Stabiliamo fin da subito se vogliamo costruire una Scala Ascendendente o Discendente. Se scegliamo di costruirci una Scala Ascendente cercheremo le note sulle corde procedendo da sinistra verso destra (cioè salendo di altezza nel pentagramma) ed è consigliabile partire da una corda bassa (per esempio sesta, quinta o quarta corda), se invece vogliamo costruire una Scala Discendente cercheremo le note sulle corde procedendo da destra verso sinistra (cioè scendendo di altezza nel pentagramma) ed è consigliabile partire da una corda alta (per esempio prima, seconda o terza corda).

Costruiamo per esempio una "Scala Maggiore Ascendente di Do". Scegliamo una corda da cui iniziare la Scala, per esempio la sesta corda. Poi scegliamo la nota da cui iniziare. Noi potremmo benissimo iniziare dalla nota Tonica "Do", ma nessuno ci impedisce di iniziare da qualsiasi altra nota della Scala ("Re", "Mi", "Fa", "Sol", "La", "Si"). Partiamo dalla nota "Do". A questo punto la nota successiva deve essere "Re", ma quale "Re" devo fare? quello sulla sesta corda al decimo tasto, o quella alla quinta corda al quinto tasto? Vanno benissimo entrambe, perchè entrambe occupano l'esatta posizione sul Pentagramma. A questo punto va tenuto conto della regola dei 4-5 tasti: L'ESTENSIONE DELLA PORZIONE DI MANICO, PER OGNI CORDA, DEVE ESSERE AL MASSIMO DI 4 O 5 TASTI COMPRESI I TASTI INTERMEDI CHE NON VENGONO SUONATI. Quindi se ad esempio scelgo come nota "Re" la nota prodotta sulla sesta corda al decimo tasto, mi sposterò da sinistra verso destra percorrendo sempre la sesta corda.

Fino adesso sulla sesta corda ho utilizzato un'estensione di 3 tasti: l'ottavo tasto (che mi ha dato la nota "Do"), il nono tasto, e il decimo tasto (che mi ha dato la nota "Re"). A questo punto ho due possibilità. Posso suonare dopo la nota "Mi" sulla sesta corda al dodicesimo tasto (perchè dall'ottavo al dodicesimo tasto l'estensione è di 5 tasti), oppure cercarmi la nota "Mi" sulla corda successiva, vale a dire la quinta corda. Io scelgo per esempio la nota "Mi" sulla sesta corda.

Da notare che io quando parlavo della sesta corda, ho contato anche un tasto che non suono (perchè la nota "Do#" non appartiene alla "Scala Maggiore di Do"). Questo perchè vanno calcolati anche i tasti che non vengono suonati, ma che si trovano vicino alle note che ci interessano (a noi interessava infatti la nota "Re"). Stesso discorso per la nota "Mi" (la nota precedente al "Mi", cioè Re#", io non la devo suonare, ma ho dovuto conteggiarla). Dopo avere suonato la nota "Mi" sulla sesta corda, devo suonare la nota "Fa". Ma posso suonare la nota "Fa" sulla sesta corda al tredicesimo tasto? la risposta è no, perchè dall'ottavo tasto (su cui c'è la nota "Do") al tredicesimo tasto (su cui c'è la nota "Fa") non ci sono 5 tasti, bensì 6. Allora la nota "Fa" la produrrò per forza suonando la quinta corda all'ottavo tasto. E così via.

Discorso analogo per le Scale Discendenti con la differenza che, siccome devo scendere di altezza nel pentagramma, mi sposterò su ogni corda da destra verso sinistra (in questo modo i suoni si faranno via via più bassi), sempre rispettando la regola dei 4-5 tasti massimi per corda, includendo quelli che non suono ma che vengono ugualmente coinvolti nel conteggio.

Per motivi di sinteticità ritengo "non opportuno" riportare una quarantina di schemi come questi:

Scala Maggiore:

DITEGGIATURA 1:

!--------1--------!----------------!--------3--------!-------(4)-------!----------------!

!--------1--------!-------2-------!------------------!--------4--------!----------------!

!-------(1)-------!----------------!--------3--------!------------------!----------------!

!--------1--------!----------------!--------3--------!------------------!-------4-------!

!--------1--------!----------------!--------3--------!--------4--------!----------------!

!--------1--------!----------------!--------3--------!-------(4)-------!----------------!

DITEGGIATURA 2:

!--------1--------!-------2-------!----------------!--------4---------!----------------!

!------------------!-------2-------!----------------!--------4---------!----------------!

!--------1--------!----------------!-------3-------!--------4---------!----------------!

!--------1--------!----------------!-------3-------!-------(4)--------!----------------!

!--------1--------!-------2-------!----------------!--------4---------!----------------!

!--------1--------!------(2)------!----------------!--------4---------!----------------!

DITEGGIATURA 3:

!--------1--------!-------2-------!----------------!-------4---------!----------------!

!--------1--------!------(2)------!----------------!-------4---------!----------------!

!--------1--------!----------------!-------3-------!------------------!----------------!

!--------1--------!----------------!-------3-------!-------4---------!----------------!

!--------1--------!----------------!-------3-------!------(4)--------!----------------!

!--------1--------!-------2-------!----------------!-------4---------!----------------!

Ci sono due possibilità: o acquistare un libro con le varie diteggiature oppure, esercizio molto utile secondo me, crearvi da voi le Scale con il meccanismo che vi ho descritto. Facendo in questo secondo modo vi assicuro che potrete, rispettando la sequenza di intervalli che caratterizzano ogni Scala che vi ho descritto all'inizio, crearvi di volta in volta tutte le Scale che volete.

Hai dei dubbi? Chiedi sul forum!!!
Consigli per gli Acquisti

Cerca su CDS
Condividi CDS su FaceBook

Aiutaci a far conoscere CDS anche ai tuoi amici, chitarristi e non... diffondiamo la MUSICA!

Partner CDS

Acquari Low Cost
Consigli per investire

Contatti

Per conttatarmi puoi scrivermi qui: andreacatarsi77(chiocciola)gmail.com


© 2005-2014 Copyright Chitarradaspiaggia.com - Assolutamente vietata la riproduzione anche solo parziale dei contenuti del sito se non attraverso esplicito consenso dell'autore